lotus fanny

 

 

   BUDDHA IN YOGA NIDRAbuddha yoga


Yoga Nidra il sonno dei Dei

 

Lo Yoga Nidra ci porta in uno stato di totale rilassamento del corpo e della mente, mentre questa ultima rimane perfettamente sveglia e presente. Le due parti del cervello, quella emozionale e quella cognitiva, lavorano in armonia, producendo uno stato di gran calma e benessere, di naturale concentrazione.

Nel sonno normale siamo incoscienti, l'organismo cerca di sistemare i problemi e le preoccupazioni della vita quotidiana, cosa che spesso ci fa dormire agitati, con sogni disturbati e tensioni nel corpo. Ci svegliamo senza sentirci veramente riposati.
Lo yoga Nidra, con le sue varie fasi, ci offre un metodo di sistematico rilassamento, durante il quale le tensioni possono affiorare alla consapevolezza, integrarsi e sciogliersi. Il risultato è un riposo spesso più ristoratore di varie ore di sonno normale.
Si dice che il Mahatma Gandhi trascorresse di frequente 4 ore in Yoga Nidra in sostituzione di un'intera notte di sonno.

 

Allenamento della Mente

La nostra mente si comporta secondo degli schemi che ha sviluppato nel corso della vita e che continuiamo a ripetere, un po' per abitudine e un po' perché non sappiamo fare diversamente. Si tratta di un fenomeno paragonabile a quello che può verificarsi rispetto all'utilizzo dell'apparato muscolare del nostro corpo, il quale si sviluppa maggiormente in certe sue parti rispetto ad altre proprio in funzione dell'utilizzo, delle abitudini motorie e delle attitudini posturali di ciascuno, lasciando poco utilizzate se non addirittura del tutto inattive altre parti. Non sempre queste abitudini sono le più adatte, a volte addirittura ci possono incastrare e limitare nel corso dell'esistenza. La nostra mente è molto più potente di quanto noi crediamo ed ha un'infinità di modalità di organizzarsi.
Durante lo Yoga Nidra scopriamo e alleniamo connessioni mentali differenti da quelle che ci sono familiari e consuete, un po' come fare esercizio con dei" muscoli" della mente che di solito non utilizziamo o che ancora non conosciamo. Con il tempo, grazie alla pratica di allenamento e alla consapevolezza , questi nuovi modi diventano le nostre nuove abitudini, che hanno un effetto benefico anche al di fuori della meditazione.


Le varie fasi di Yoga Nidra e i loro effetti

Nyasa - Rotazione completa delle varie parti del corpo.

Nyasa è un esercizio di origine Tantrica, che serve per individuare e rafforzare la connessione mentale con le singole parti del corpo. Il corpo si rilassa attraverso la mente.
Seguendo la voce dell' insegnante, l'allievo "sfiora" mentalmente le varie parti del corpo, in rapida sequenza. Questo percorso, oltre a portare al rilassamento del corpo, aumenta la consapevolezza delle varie parti, e con il tempo la percezione si affina. La sequenza copre tutta la superficie della corteggia motoria sensoriale del cervello, con l'effetto di rilassare la mente traverso il corpo.

Percezione di emozioni e sensazioni opposte:

Sempre seguendo la voce, l'allievo viene stimolato ad evocare delle sensazioni opposte, come per esempio pesante e leggero, prima separatamente e poi in alternanza più rapida. Questa alternanza di leggero e pesante induce al livello fisico un rilassamento di un genere più ampio. Al livello mentale ci aiuta ad affinare la consapevolezza delle nostre sensazioni ed inoltre il passare velocemente da una all'altra ci aiuta a rendere elastica la nostra mente, evitandole di rimanere attaccata alle sensazioni, in particolare a quelle spiacevoli, le quali spesso tende a riprodurre e rigenerare mentalmente anche dopo che lo stimolo originale sì é esaurite.

Visualizzazioni

L' efficacia di varie forme di visualizzazione era già conosciuta in epoche remote, per esempio dalle pratica del Tantra, come potente mezzo per accedere ai contenuti stratificati nell'inconscio individuale e collettivo, offrendoci in questo modo la possibilità di liberarci da tensioni psichiche, emotive e di conseguenza anche fisiche, trattenute nel subconscio.
Le visualizzazioni stimolano sia la creatività che la capacità di libera associazione.

Onde Alpha e attività cerebrale

La meditazione ci porta per di più ad un livello di frequenza cerebrale Alpha.
Questa frequenza è associata ad uno stato rilassato e nel contempo vigile.
La scienza sta scoprendo sempre di più i benefici di questo stato di coscienza. Per esempio la capacità d'apprendimento è amplificata, ed è possibile sperimentare uno stato di maggiore fluidità mentale e di percezione d'unità tra corpo e mente.
Durante lo Yoga Nidra la connessione tra l'emisfero destro e sinistro del cervello risulta maggiore, dandoci un grande senso d'armonia, oltre a favorire la naturale integrazione di traumi e stress.


Yoga Nidra un sogno reale.

Immagina che stai a letto dormendo. Pian piano il canto dolce di un uccello si fa strada verso il tuo conscio. Tu non sei né del tutto sveglio, né addormentato. Il tuo corpo e la tua mente rimangono avvolti amorevolmente dal torpore del sonno, del letto, mentre sei deliziato dal canto che ti arriva. Ti piacerebbe rimanere in questo stato di dormiveglia, dove tutte le incombenze della Vita sembrano lontane. Ti stai cullando in un gran senso di pace. Dopo un po' una parte di te è perfettamente sveglia e un'altra sembra continuare a dormire.
Mentre stai fluttuando in questo stato, affiorano alla tua mente dei ricordi, forse anche dei problemi. D'improvviso accade qualcosa: la soluzione, la comprensione di una questione che ti ha preoccupato tanto, che sembrava difficile e complicata, ora appare chiara e nitida. Vedi con certezza il da farsi. E' ciò che viene chiamato insight, una forma di comprensione profonda.

 

CD per la Meditazione a casa

 

 

 

 

www.shiatsu-meditation.com